• darkblurbg
    2019... AniMARE la città
    TESSERATI ALLE ACLI di Cuneo
  • darkblurbg
    SCARICA LA CARTA SOCIO 2019
    Clicca per scaricare la LA CARTA SOCIO 2019
  • darkblurbg
    Non ti costa niente! DONA
    Il Tuo 5x1000 alle ACLI
< torna indietro | Home  »  Servizi Acli »  MANOVRA CORRETTIVA

MANOVRA CORRETTIVA

Tagli su agevolazioni. A pagare saranno i più poveri.

Notizia inserita il 23/08/2011

Contenuta nella manovra da poco approvata, la misura che dispone del taglio lineare alle agevolazioni fiscali, nella misura del 5% per il 2013 e del 20% per il 2014, è stata certamente una fra le più discusse. Anzitutto, per taglio “lineare” si intende una riduzione indistinta che viene applicata su tutte le tipologie di sconti fiscali, ad esempio sull’Iva agevolata al 4 e al 10 per cento, e di conseguenza anche a tutte le deduzioni e detrazioni a beneficio del reddito familiare, vedi quelle sui figli a carico, sulla prima casa, sulle spese mediche, sugli asili nido, sullo studio, sui mutui, sul lavoro dipendente, sulla previdenza e così via. Va comunque specificato che i tagli in questione non verranno applicati qualora, entro il 30 settembre 2013, il Governo sarà riuscito ad approvare la famosa legge-delega sulla tanto sospirata riforma fiscale (decreti attuativi compresi),  per porre in essere quegli effetti di risparmio, che altrimenti, in mancanza di strade alternative, sarebbero appunto affidati ai tagli sulle agevolazioni.COSA CI ASPETTA: "..da alcuni calcoli, le detrazioni IRPEF valgono in media circa 2.700 euro per famiglia. Il 5 per cento di questa cifra corrisponde a 136 euro, mentre il 20 per cento corrisponde a 544 euro."...E' ovvio che si tratta di cifre che non tengono conto di possibili interventi correttivi, soprattutto per i redditi più bassi, ma finora nulla del genere è previsto.PAGANO I PIU' POVERI - E' stata stilata una tabella, suddivisa in 10 fasce, che classifica le famiglie italiane in gruppi di reddito crescente ed è evidente come il salasso si abbatterà soprattutto sulle fasce medio - basse. "..le detrazioni rappresentnao importi molto significativi per tutte e dieci le fasce, ma, poichè le più significative detrazioni (di lavoro e famiglia) diminuiscono col crescere del reddito, sono particolarmente elevate per le famiglie con reddito medio e basso, che quindi subiscono le maggiori perdite.." In altre parole, una famiglia appartenente alla fascia intermedia subirebbe una perdita di reddito superiore, in termini non solo di percentuali ma anche assoluti, rispetto a una famiglia ad alto reddito.

 

ACLI da 70 anni dalla parte della gente!

 

ISEE 2020

Da gennaio sarà possibile rinnovare l'Isee. Attenzione alle nuove regole!

 
 

Borse di studio

Esenti o imponibili?

 

Inaugurazione Nuova sede Gesac

Ti aspettiamo venerdì 18 ottobre

Iscriviti alla nostra newsletter