• darkblurbg
    SCARICA LA CARTA SOCIO 2020
    Clicca per scaricare la LA CARTA SOCIO 2020
  • darkblurbg
    Non ti costa niente! DONA
    Il Tuo 5x1000 alle ACLI
< torna indietro | Home  »  Servizi Acli »  L’INTEGRAZIONE AL TRATTAMENTO AL MINIMO DEVE ESSERE UN DIRITTO PER TUTTI I PENSIONATI

L’INTEGRAZIONE AL TRATTAMENTO AL MINIMO DEVE ESSERE UN DIRITTO PER TUTTI I PENSIONATI

PROPOTA DI LEGGE DELLA FAP-ACLI

Notizia inserita il 09/06/2015

La Fap (federazione anziani e pensionati) delle Acli ha dato il via ad una campagna nazionale per la presentazione di una proposta di legge che istituisca l’integrazione al minimo vitale per chi ha la pensione calcolata esclusivamente con il sistema contributivo.

E’ una situazione in cui si trovano già circa 51.000 cittadini, titolari delle nuove pensioni di invalidità e superstiti, il cui importo medio è di poco superiore ai 173 euro mensili, enormemente al di sotto della soglia di povertà.

Tale situazione si è venuta a creare a seguito della riforma delle pensioni del 1995 (legge 335/95), che ha introdotto per le persone che hanno iniziato l'attività lavorativa dal 1996 in poi, un sistema di calcolo delle pensioni esclusivamente contributivo e ha abrogato il diritto all'integrazione al trattamento minimo, strumento attraverso il quale veniva garantito ai lavoratori, in presenza di determinati requisiti, il diritto ad un importo minimo di pensione.

La proposta della Fap delle Acli è quella di reinserire tale diritto, anche per garantire l’applicazione dell’art. 38 della Costituzione italiana, il quale sancisce che ai lavoratori “siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia, disoccupazione involontaria”.

A quasi vent’anni anni dall'entrata in vigore della legge del 1995 si stanno verificando, e diventano di grande rilevanza sociale, situazioni di emergenza nelle quali, in caso di invalidità, gli importi irrilevanti di pensione maturata sono ampiamente al di sotto della soglia di povertà, che rappresenta il valore monetario, a prezzi correnti, del paniere di beni e servizi considerati essenziali per ciascuna famiglia, definita in base all’età dei componenti, alla ripartizione geografica e alla tipologia del comune di residenza.

Per informazioni, approfondimenti e materiali sulla campagna promossa dalla Fap, collegarsi al sito http://articolo38.fap‐acli.it.

ACLI da 70 anni dalla parte della gente!

 

Lotteria scontrini e contante

le novità del Decreto Fiscale

 

Bonus Facciate 2020

super detrazione al 90% della spesa

 

BONUS TV o DECODER di nuova generazione

Scopri come ottenere il bonus in base al tuo valore ISEE

 

ISEE 2020

Da gennaio sarà possibile rinnovare l'Isee. Attenzione alle nuove regole!

 

Borse di studio

Esenti o imponibili?

 

PACE CONTRIBUTIVA

RISCATTO AGEVOLATO DI PERIODI ASSICURATIVI

Iscriviti alla nostra newsletter