• darkblurbg
    NOVITA'! Compila il 730 su myCAF
    oppure PRENOTA un appuntamento
  • darkblurbg
    SCARICA LA CARTA SOCIO 2020
    Clicca per scaricare la LA CARTA SOCIO 2020
  • darkblurbg
    Non ti costa niente! DONA
    Il Tuo 5x1000 alle ACLI
< torna indietro | Home  »  Servizi Acli »  ANTICIPO NASPI

ANTICIPO NASPI

UNA INTERESSANTE OPPORTUNITA’ PER I PERCETTORI DI DISOCCUPAZIONE CHE VOGLIONO AVVIARE UN’ATTIVITA’ DI LAVORO AUTONOMO

Notizia inserita il 28/11/2019

ANTICIPO NASPI

Il titolare di NASpI (DISOCCUPAZIONE) ha la possibilità di richiedere all’INPS l’anticipo in un’unica soluzione di quanto non ancora percepito, per destinarlo all’avvio di un’attività di lavoro autonomo o di un’impresa individuale, oppure per associarsi in cooperativa.
L’anticipo dell’indennità come incentivo all’autoimprenditorialità è riconosciuto anche al lavoratore che intenda sviluppare o consolidare un’attività autonoma già in essere durante il rapporto di lavoro dipendente da cui è derivata la NASpI.

Le attività per le quali è possibile chiedere l’incentivo devono rientrare in una delle seguenti categorie:

1. attività professionale esercitata da liberi professionisti anche iscritti a specifiche casse;

2. attività di impresa individuale commerciale, artigiana, agricola;

3. sottoscrizione di una quota di capitale sociale di una cooperativa nella quale il rapporto mutualistico ha ad oggetto la prestazione di attività lavorative;

4. la costituzione di società unipersonale (S.r.l., S.r.l.s. e S.p.a.) a condizione che il socio risponda illimitatamente;

5. costituzione o ingresso in società di persone (S.n.c o S.a.s);

6. costituzione o ingresso in società di capitali (S.r.l).

L’attività deve comunque configurarsi come lavoro autonomo o di impresa: ai beneficiari di NASpI che rivestono la posizione di socio di capitale conferendo esclusivamente capitale, e la cui partecipazione alla società non è riconducibile ad attività di lavoro autonomo o di impresa, non può essere riconosciuto l’incentivo all’autoimprenditorialità.
L’anticipazione della Naspi non è riconosciuta neppure in caso di instaurazione di un rapporto di collaborazione coordinata e continuativa anche a progetto.
Per avvalersi dell’anticipo è necessario presentare all’INPS un’apposita domanda in via telematica entro trenta giorni dalla data di inizio dell’attività lavorativa autonoma o dalla data di sottoscrizione di una quota di capitale sociale della cooperativa, a pena di decadenza.

Il lavoratore che instauri un rapporto di lavoro subordinato prima della scadenza del periodo per cui è stata riconosciuta la liquidazione anticipata è tenuto a restituire per intero l’anticipazione
L’erogazione anticipata della Naspi a titolo di incentivo all’autoimprenditorialità non dà diritto alla contribuzione figurativa né all’assegno per il nucleo familiare.

Per qualunque chiarimento puoi rivolgerti agli sportelli del Patronato Acli: troverai un nostro operatore sempre disponibile per informazioni e assistenza per l’invio della pratica.

ACLI da 70 anni dalla parte della gente!

 

LA PROTESTA DELLE ACLI PROVINCIALI DI CUNEO

“IL TERZO SETTORE VA SOSTENUTO”. AI CIRCOLI E SOCI: “NON VI LASCIAMO SOLI”

 

“ANCHE IN CASA TI STIAMO VICINO”

VOLONTARI DEL SERVIZIO CIVILE CON LE ACLI E LA FAP, TELEFONANO AI SOCI

 

INIZIATIVA CONCRETA DI SOLIDARIETA'

DEL CIRCOLO ACLI SAN LORENZO e DESERTETTO DI VALDIERI

 

LE OSTETRICHE DEL CIRCOLO ACLI OASI

ASSISTONO LE NEW MAMME ANCHE AI TEMPI DEL COVID

 

IL CIRCOLO ACLI “SCUOLORANDO”

OFFRE AIUTO PER I COMPITI E ATTIVITÀ PER PICCOLI E GRANDI

 

HA SUPERATO I 30.000 euro

LA SOMMA RACCOLTA DAI CIRCOLI ACLI DELLA PROVINCIA DI CUNEO

 

LA SCOMPARSA DI SILVANO GIANTI

PROFONDO DOLORE E INFINITA TRISTEZZA

Iscriviti alla nostra newsletter