• darkblurbg
    2018 PASSIONE POPOLARE
    TESSERATI ALLE ACLI di Cuneo
  • darkblurbg
    Non ti costa niente! DONA
    Il Tuo 5x1000 alle ACLI
< torna indietro | Home  »  Servizi Acli »  Sport, politica, associazionismo insieme nella grande sfida, per contrastare la violenza sulle donne

Sport, politica, associazionismo insieme nella grande sfida, per contrastare la violenza sulle donne

Serata del 23 novembre

Notizia inserita il 12/03/2018

Sport, politica, associazionismo insieme nella grande sfida, per contrastare la violenza sulle donne

Monasterolo di Savigliano - Elisa Rigaudo, campionessa di marcia e ospite d’onore della serata di venerdì 23 novembre, in cui sono stati premiati gli atleti Us Acli, che si sono distinti nel 2018, ha firmato con convinzione un manifesto, presentatole da Franco Via, unico cuneese componente del Consiglio nazionale di presidenza dell’Unione sportiva Acli, relativo a un’iniziativa che l’associazione ha realizzato a Roma, il 22 novembre.

Si tratta del convegno svoltosi nella nuova aula dei Gruppi parlamentari della Camera dei Deputati, organizzato dal vice presidente nazionale vicario dall'Unione Sportiva Acli, Tonino Meola, in vista della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, celebrata, in tutto il mondo, il 25 novembre

All’incontro, intitolato "Cambiare per vincere insieme. Lo sport contro la violenza sulle donne", moderato dai giornalisti Enrico Varriale (Rai) e Piercarlo Presutti (Ansa), hanno partecipato personalità di primo piano: Giancarlo Giorgetti, sottosegretario di Stato alla presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo Sport; Jacopo Morrone, sottosegretario di Stato per la Giustizia;  i deputati Eva Lorenzoni, Luca Lotti e Laura Paxia; il presidente del Comitato olimpico nazionale italiano, Giovanni Malagò; il presidente dell’UsAcli nazionale, Damiano Lembo; il direttore alla pastorale del tempo libero, turismo e sport della Cei, don Gionatan De Marco; il presidente della nazionale parlamentari di calcio, on. Gioacchino Alfano; il presidente della nazionale parlamentari di calcio femminile, on. Lia Quartapelle e il presidente nazionale delle Acli, Roberto Rossini.

Forti e coinvolgenti le testimonianze di due giovanissime vittime di violenza che hanno saputo reagire grazie allo sport; atteso e promettente l'impegno della politica, del Governo e dell'associazionismo sportivo per la parità di genere e contro i crimini sulle donne; convinto e deciso l’impegno di tante donne dello sport per incidere su una realtà da cambiare.

“L’iniziativa - ha detto Franco Via, - ha contribuito a dare visibilità e a confermare il lavoro che ogni giorno mettiamo in campo nelle nostre strutture territoriali e a richiamare l’attenzione su un problema che va contrastato in tutti i modi, anche e soprattutto attraverso lo sport”.

ACLI da 70 anni dalla parte della gente!

 

Doppio lavoro?

E' possibile ma con alcune limitazioni

 

Invitiamo alla raccolta firme

Le ACLI nell'ora di ed. civica nelle scuole

 

1° TROFEO DI PESCA SPORTIVA

presso IL LAGO OLMI - Fraz.ne San Sebastiano

 

H4U

Nuova associazione alle ACLI di Cuneo

 

Le locazioni

cosa c'è da sapere

 

Denuncia di Successione

Cos'è? Chi deve farla? Ed alcune novità

Iscriviti alla nostra newsletter