• darkblurbg
    SCARICA LA CARTA SOCIO 2021
    Clicca per scaricare la LA CARTA SOCIO 2021
  • darkblurbg
    Non ti costa niente! DONA
    Il Tuo 5x1000 alle ACLI
< torna indietro | Home  »  Servizi Acli »  MANOVRA SALVA ITALIA

MANOVRA SALVA ITALIA

..dal 2013 nuovo tributo su rifiuti e servizi

Notizia inserita il 11/01/2012

MANOVRA SALVA ITALIA Tia e Tarsu, in pensione a partire dal 1° gennaio 2013, saranno rimpiazzate dal Res, il nuovo tributo locale su rifiuti e "servizi indivisibili" (vale a dire sicurezza, illuminazione e manutenzione delle strade) inserito nell'articolo 14 della manovra "salva-Italia" (decreto 201/2011). Cosa comporterà la new entry? In pratica il Res andrà a rafforzare il criterio del pago-vedo-voto su cui si fonda lo spirito federalista, vale a dire il legame diretto fra le tasse che vengono pagate localmente e la possibilità, per i contribuenti, di riscontrare direttamente l'efficienza dei servizi. TIA E TARSU – A questo punto è bene spiegare perché il nuovo Res "assomiglierà più alla Tia che alla Tarsu", rivestendo quindi più il ruolo di una tariffa che di una vera e propria tassa. La differenza consiste "nei criteri di commisurazione del prelievo", vale a dire nella maniera differente di calcolare l'entità degli importi.Mentre la tassa rifiuti è calcolata sulla base dei metri quadrati dei locali e delle aree occupate dal contribuente, senza che si rilevi il numero degli occupanti, nel caso della tariffa la stessa è suddivisa in una quota fissa (rappresentata dalle spese generali sostenute per l'organizzazione del servizio ) e in una quota variabile (che deve avvicinare il prelievo al grado di fruizione del servizio pubblico da parte dell'utente). In estrema sintesi, mentre la tassa è applicata a prescindere dal numero degli utenti, basandosi quindi sui dati numerici relativi all'ampiezza delle aree, la tariffa tiene conto dell'intensità con cui si fruisce di un servizio. SERVIZI INDIVISIBILI – Il gettito Res servirà a coprire i cosiddetti "servizi indivisibili", quelli, cioè, rivolti al bene dell'intera comunità, impossibili da frazionare sui singoli individui. Ne fanno parte, ad esempio, la sicurezza del territorio, la pulizia delle strade, la manutenzione e l'illuminazione delle aree. Su questa parte del tributo il 13esimo comma dell’articolo 14 interviene disponendo "una maggiorazione pari a 0,30 euro per metro quadrato, che i sindaci potranno, con deliberazione del consiglio comunale, aumentare fino a 0,40 euro, “in ragione della tipologia dell'immobile e della zona ove è ubicato". SCONTI – Sono previste riduzioni tariffarie oltre a quelle già menzionate? Sì, ma non costituiscono obbligo per i Comuni, nel senso che i sindaci "potranno", e non "dovranno", istituire degli sconti, "nella misura massima del 30%", nel caso di: -abitazioni con unico occupante -abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale od altro uso limitato e discontinuo -locali, diversi dalle abitazioni, ed aree scoperte adibiti ad uso stagionale o ad uso non continuativo, ma ricorrente -abitazioni occupate da soggetti che risiedano, o abbiano la dimora, per più di sei mesi all'anno all'estero; -fabbricati rurali ad uso abitativo.

ACLI da 70 anni dalla parte della gente!

 

ALLA PIATTAFORMA DIGITALE SOLIDALE NESSUNORESTAINDIETRO"

IL “PREMIO SPECIALE PIEMONTE INNOVAZIONE 2020”

 

Bonus Vacanze prorogato

Fino al 30 giugno 2021

 

Novità per i bonus energia, acqua e luce

Le richieste diventano automatiche

 

A SOSTEGNO DELL’ASSOCIAZIONISMO

: RIAPRIRE I CIRCOLI IN SICUREZZA E ATTIVARE MISURE RAPIDE ED EFFICACI

 

LE ACLI PROVINCIALI DI CUNEO HANNO UN NUOVO DIRETTORE DI SISTEMA

LORIS MARCHISIO, QUARANTENNE CUNEESE, ASSUMERA’ L’INCARICO A GENNAIO

 

Isee sul portale myCAF

Per chi non può recarsi presso i nostri uffici, nuovo servizio a distanza

 

Bonus Facciate 2020

super detrazione al 90% della spesa, prorogato di un anno

 

BONUS TV o DECODER di nuova generazione

Scopri come ottenere il bonus in base al tuo valore ISEE

Iscriviti alla nostra newsletter